GET IN TOUCH
Back to blog

L’effetto Halo, ovvero l’impatto dei punti vendita fisici sulle vendite online

Conoscete l’effetto Halo, grazie al quale l’apertura di punti vendita fisici spinge le vendite online?

Vi proponiamo di seguito un’analisi su come la presenza di punti vendita fisici influenzi i comportamenti d’acquisto online dei consumatori, per scoprire come poterne trarre vantaggio.

Effeto Halo: dall’esperienza in negozio all’acquisto online

L’effetto Halo indica l’incremento delle vendite su un canale (il sito e-commerce di un brand) che deriva dall’apertura o dalla presenza di un altro canale di vendita (i punti vendita fisici). Il successo dell’attività in negozio è da considerarsi pertanto sinonimo del successo delle vendite online, e viceversa.

“Ogni apertura di negozi fisici porta con sé un impatto positivo sulla generazione di vendite online”, afferma Didier Gasté, nostro CEO.

I negozi sono certamente dei punti in cui effettuare un acquisto, ma allo stesso modo dei luoghi in cui vivere un’esperienza. Che sia la prova di un abito, il prezzo, la disponibilità di un articolo, la coda all’ingresso… sono tante le ragioni per le quali un acquirente può scegliere di non procedere ad un acquisto immediato al momento della sua visita in negozio.

In alcuni mercati o aree geografiche, i brand stanno investendo sempre più nello sviluppo dei cosiddetti negozi faro, che svolgono non solo la funzione di punti vendita fisici puri, bensì allo stesso modo offrono ai consumatori un’esperienza immersiva di marca e la sensazione di essere parte integrante dell’universo di quest’ultima. Qui, l’effetto halo favorisce il posizionamento dell’insegna rispetto alla sua target audience.

A tal proposito, un recente studio del Consiglio Internazionale dei Centri Commerciali (ICSC) ha rivelato che l’apertura di negozi fisici aumenta generalmente il traffico online per i dettaglianti di circa il 25% in media.

La posizione del punto vendita gioca altresì un ruolo rilevante: l’apertura di un negozio in una zona ad alta visibilità risulta strategica nell’incrementare l’effetto halo, andando ad incrementare il traffico online in media del 32%. Allo stesso modo, la chiusura di un punto vendita fisico equivale a perdere dall’8 al 16% del proprio traffico online. Questo è in gran parte dovuto all’impatto che le chiusure dei negozi hanno inconsciamente sugli acquirenti, giacché una gran parte di essi (stimata pari al 84%) continua a fare i propri acquisti in store.

Adesso scoprite il metodo Spaycial per gestire l’effetto halo!Come integrare l’analisi dell’effetto halo nella vostra attività con Spaycial?

Aumentate le vostre vendite incrementali grazie al monitoraggio dell’effetto halo

Preservare i vostri magazzini fisici, anche in periodi di crisi, rappresenta una leva per la crescita del vostro business: attraverso il monitoraggio dell’effetto halo, sarete in grado di generare delle revenue complementari grazie all’acquisizione di nuovi shoppers provenienti dal commercio fisico. Dal momento in cui questi ultimi si recano presso di voi con l’intenzione di spendere e, una volta fattisi una prima impressione, tale esperienza li conduce naturalmente verso il vostro e-shop, che diventa quindi un mezzo supplementare per spingere le vostre vendite incrementali.

Noi da Spaycial possiamo aiutarvi a monitorare l’effetto halo. Abbiamo potuto constatare significativamente l’impatto delle visite presso diversi negozi all’interno di centri commerciali sugli acquisti che sono stati realizzati i giorni seguenti sui siti e-commerce delle medesime insegne.

Benoit Mouret, Head of Product di Spaycial, precisa con due esempi derivanti dalla nostra base dati interna, che:

“Nell’arco dello scorso anno, il 44% degli acquisti online presso Mango sono stati realizzati entro i 14 giorni successivi un primo acquisto presso un centro commerciale. Questo dato aumenta al 50% per Maison du Monde”.

Traete profitto dalla vostra presenza all’interno di un centro commerciale

Allo stesso modo è importante per i retailers capire che avere un proprio punto vendita fisico è fondamentale, ma può altresì generare dei costi. Allo stesso modo, sarebbe saggio chiudere il proprio punto vendita in vista dell’incertezza legata all’impatto della pandemia di COVID-19? Molto improbabile, giacché l’influenza dell’esperienza in negozio sulla crescita delle vendite sul web è del tutto reale e dimostrabile.

halo_effect

Visita presso il centro commerciale —> Acquisti online effettuati dopo la visita    —> Effetto Halo, Click&Collect, Resi in-store, ROPO (Ricerca Online Acquisto Offline) —> Impatto sui siti e-commerce dei vostri tenants

Per esempio, sapere che un consumatore ha visitato il vostro centro commerciale, non ha realizzato un acquisto ma ha la sera stessa ha comprato sul sito web di un’insegna presente nel centro, permette di dedurre e misurare l’impatto sulle vostre vendite. L’interesse di una tale iniziativa per i vostri retailer sta anche nel sapere quali decisioni prendere in relazione alla riapertura, allo sviluppo o alla riorganizzazione dei punti vendita fisici.

Integrare l’effetto halo all’interno della vostra strategia globale vi permette di stimare in modo più accurato la redditività dei vostri punti vendita fisici e vi aiuta a determinare i mezzi attraverso cui proporre una customer experience unica, differenziante e senza intoppi per poter trarre il maggior vantaggio dalla vostra presenza fisica tanto quanto da quella online.